domenica 25 dicembre 2016

LEGGENDE DI NATALE

Leggenda dell'albero di Natale





Molte leggende narrano che l'abete è uno degli alberi dal giardino dell'Eden.

Una narra che l'abete è l'albero della Vita le cui foglie si avvizzirono ad aghi quando Eva colse il frutto proibito e non fiorì più fino alla notte in cui nacque Gesù Bambino.
Un'altra leggenda narra che Adamo portò un ramoscello dell'albero del bene e del male con lui dall'Eden. Questo ramoscello più tardi divenne l'abete che fu usato per l'albero di Natale e per la Santa Croce.



La leggenda delle Campane di Natale




I pastori si affollarono a Betlemme mentre viaggiavano per incontrare il neonato re. Un piccolo bimbo cieco sedeva sul lato della strada maestra e, sentendo l'annuncio degli angeli, pregò i passanti di condurlo da Gesù Bambino. Nessuno aveva tempo per lui.

Quando la folla fu passata e le strade tornarono silenziose, il bimbo udì in lontananza il lieve rintocco di una campana da bestiame. Pensò "Forse quella mucca si trova proprio nella stalla dove è nato Gesù bambino!" e seguì la campana fino alla stalla ove la mucca portò il bimbo cieco fino alla mangiatoia dove giaceva il neonato Gesù.

Il Presepe


Il primo vero presepe della storia fu creato nella chiesa di Santa Maria Maggiore, a Roma. Questa usanza divenne così popolare che presto tante altre chiese vi aderirono. Ognuna creava un presepio particolare ed unico. Le scene della natività erano spesso ornate con oro, argento, gioielli e pietre preziose.
Anche se molto popolare tra le classi più ricche, questa opulenza era quanto di più distante dal significato della nascita di Gesù.

Dobbiamo il "nostro" presepe attuale a San Francesco d'Assisi, che nel 1224 decise di creare la prima Natività come era veramente descritta nella Bibbia. Il presepe che San Francesco creò nel paese di Greccio, era fatto di figure intagliate, paglia e animali veri.

Il messaggio era diretto, e poteva essere capito e recepito da tutti, ricchi e poveri.
La popolarità del presepe di San Francesco crebbe fino ad espandersi in tutto il mondo.
In Francia si chiama Crèche, in Germania Krippe, in Spagna e America Latina si chiama Nacimiento, nella Repubblica Ceca si dice Jeslicky, in Brasile si dice Pesebre, e in Costa Rica si dice Portal.







6 commenti:

  1. Evviva è arrivato il Santo Natale che ci porta tanta pace e serenità!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao grazie Tomaso molto gentile pace e serenità a me non la portata quest anno non e un anno bello per me e famiglia speriamo in quello nuovo a presto buone feste laura

      Elimina
  2. Grazie mille per il bellissimo post,ho letto davvero con piacere tutte le informazioni (che ignoravo)relative a simboli di questa importante festività:)).
    Un bacione e rinnovo i miei migliori auguri per un felice e sereno Natale a te e famiglia:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te che lo hai letto Rosy si sul web ho trovato queste curiosità a presto buone feste grazie laura

      Elimina
  3. Bellissimo questo post!
    L'ho letto con molto piacere!
    Un bacio!

    NUOVO POST sul mio blog! Passa da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina

♥´¨)
¸.•´ ¸.•*´¨)¸.•*¨) Ciao sono felice di leggere i vostri commenti, sarò lieta di
(¸.•´ (¸.•`♥ rispondere a tutti appena mi sarà possibile grazie della visita baci a presto Laura! ♥